Bandi, lavoro e sanità
11 luglio 2019

Gentilissimi,

sperando di fare cosa gradita Vi invio i seguenti provvedimenti pubblicati dalla Regione Lazio nell'ultimo periodo. L’occasione mi è gradita per salutarvi cordialmente.

Giuseppe Simeone

Stanziati 50.000 euro per l’organizzazione di manifestazioni sportive paralimpiche sul territorio regionale, con l’intento di promuovere le diverse discipline sportive e la partecipazione di persone con disabilità.
Per maggiori informazioni, cliccare sul link 
Avviso pubblico per il conferimento del titolo “Città della cultura della Regione Lazio 2020”, stanziati 100.000 euro.
Per maggiori informazioni, cliccare sul link 
Regione Lazio, Linee di indirizzo per l’accesso al fondo rotativo per il recupero di aziende in crisi da parte dei dipendenti.
Per maggiori informazioni, cliccare sul link 
Arsial ha pubblicato l’avviso per il sostegno di progetti finalizzati alla costituzione di Comunità del Cibo e della biodiversità di interesse agricolo ed alimentare.
Per maggiori informazioni, cliccare sul link
La Regione Lazio ha pubblicato il Calendario Venatorio e il regolamento per la stagione venatoria 2019/2020.
Per maggiori informazioni, cliccare sul link
Sanità, Avviso pubblico di mobilità volontaria nazionale tra Aziende ed Enti del Servizio Sanitario, per la copertura a tempo indeterminato di 3 posti di Dirigente Medico, disciplina Psichiatria, ASL di Viterbo
Per maggiori informazioni, cliccare sul link
Sanità, Avviso pubblico di mobilità volontaria nazionale tra Aziende ed Enti del Servizio Sanitario per 3 posti di Collaboratore Amministrativo Professionale, ASL di Viterbo.
Per maggiori informazioni, cliccare sul link
Sanità, Avviso pubblico di mobilità per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di 2 posti di Dirigente Medico disciplina Malattie Metaboliche e Diabetologia e/o Medicina Interna per ASL Roma 2.
Per maggiori informazioni, cliccare sul link
Regione Lazio, Avviso pubblico “Vivi lo Sport”

Pubblicato l’Avviso “VIVI LO SPORT” in base all’art. 40 della L. R. n. 15/2002 “Testo unico in materia di sport”.

Obiettivo: sostenere, attraverso la concessione di un contributo economico, l’organizzazione di manifestazioni sportive paralimpiche sul territorio regionale, con l’intento di promuovere le diverse discipline sportive e la partecipazione di persone con disabilità.

Soggetti beneficiari: esclusivamente le associazioni sportive dilettantistiche e società sportive dilettantistiche, che svolgono attività sportiva paralimpica, affiliate alle Federazioni Sportive Paralimpiche (FSP), alle Federazioni Sportive Nazionali Paralimpiche (FSNP), alle Discipline Sportive Associate Paralimpiche (DSAP), alle Discipline Sportive Paralimpiche (DSP) e iscritte nella sezione ordinaria o nella sezione Cip del registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive dilettantistiche tenuto dal Coni, nonché le associazioni sportive dilettantistiche e società sportive dilettantistiche, che svolgono attività sportiva paralimpica, affiliate agli Enti di Promozione Sportiva Paralimpica (EPP-EPSP). Ciascun organismo può presentare una sola richiesta di contributo regionale.

Dotazione finanziaria: 50.000,00 euro.

Tipologie dei progetti: manifestazioni sportive che abbiano come scopo l’abilitazione, il miglioramento delle condizioni e la piena integrazione nella società delle persone con deficit mentale, fisico e sensoriale. I progetti ammissibili al contributo dovranno, pertanto, riguardare esclusivamente l’organizzazione di manifestazioni, mirate al sostegno delle attività sportive di atleti con disabilità, da realizzarsi sul territorio regionale del Lazio o presso il “Centro di Preparazione Paralimpica” di Via Tre Fontane di Roma. Le manifestazioni dovranno avere una durata minima di due giornate sportive consecutive, nel periodo compreso tra il 01 ottobre 2019 e il 30 settembre 2020.

Presentazione delle domande: 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio del 09.07.2019.

Regione Lazio, Avviso pubblico per il conferimento del titolo “Città della cultura della Regione Lazio 2020”

Avviso pubblico per il conferimento del titolo “Città della cultura della Regione Lazio 2020”.

Il conferimento annuale del titolo di “Città della cultura della Regione Lazio” consente l’erogazione di contributi finalizzati all’attuazione di un programma di progetti, iniziative e attività di valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale, materiale e immateriale regionale, anche al fine di promuovere la crescita del turismo e degli investimenti nel territorio.

Risorse totali disponibili: 100 mila euro.

Possono partecipare: i comuni, in forma singola o associata purché contigui territorialmente e le Unioni di comuni. Ogni comune può presentare, in forma singola o associata, un’unica candidatura.

Presentazione delle domande: entro e non oltre il 90esimo giorno dalla pubblicazione sul Burl del 09.07.2019.

Regione Lazio, Linee di indirizzo per l’accesso al fondo rotativo per il recupero di aziende in crisi da parte dei dipendenti

Approvate le linee di indirizzo per l’accesso al fondo rotativo per il recupero di aziende in crisi da parte dei dipendenti e per l’individuazione del soggetto gestore che si occuperà dell’attuazione degli interventi del “Workers Buyout” (WBO).

La Legge di stabilità regionale 2019 ha istituito il Fondo rotativo per il recupero di aziende in crisi.

Il Fondo rotativo è istituito per sostenere l’acquisizione, in forma di affitto o acquisto di un’azienda, complesso di beni o contratti o ramo di azienda in crisi (fallimento, concordato preventivo, amministrazione straordinaria o liquidazione coatta amministrativa) da parte dei dipendenti dell’impresa organizzati in forma cooperativa, nel territorio della Regione Lazio. Lo strumento finanziario assume la forma di finanziamenti agevolati, secondo le modalità di seguito descritte.

Potranno beneficiare del fondo:  imprese cooperative che prevedano soci lavoratori costituite da non oltre dodici mesi e la cui compagine societaria preveda per almeno i due terzi dei soci e delle quote di partecipazione dipendenti o ex dipendenti dell’azienda rilevata. Potranno presentare domanda per l’accesso anche dipendenti o ex dipendenti che si impegnino a costituirsi entro 30 giorni dalla delibera di concessione del prestito. Sono ammessi tutti i settori di attività. L’avviso pubblico per la concessione dei finanziamenti individuerà i casi di esclusione.

Dotazione finanziaria: euro 2.000.000,00 per ciascuna annualità del triennio 2019-2021.

Arsial, Avviso pubblico per il sostegno di progetti finalizzati alla costituzione di Comunità del Cibo e della biodiversità di interesse agricolo ed alimentare

Arsial ha pubblicato l’avviso (determinazione ARSIAL n. 475 del 04/07/2019) per il sostegno di progetti finalizzati alla costituzione di Comunità del Cibo e della biodiversità di interesse agricolo ed alimentare in attuazione della Legge 194/2015.

Le Comunità del cibo e della biodiversità di interesse agricolo e alimentare sono definite dalla Legge 194/2015 art. 13 comma 2, come “ambiti locali derivanti da accordi tra agricoltori locali, agricoltori e allevatori custodi, gruppi di acquisto solidale, istituti scolastici ed universitari, centri di ricerca, associazioni per tutela della qualità della biodiversità di interesse agricolo ed alimentare, mense scolastiche, ospedali, esercizi di ristorazione, esercizi commerciali, piccole e medie imprese artigiane di trasformazione agricola ed alimentare, nonché enti pubblici”.

I progetti devono essere proposti da: istituendi partenariati in ambito regionale che devono contemplare più soggetti tra quelli elencati all’art. 13 comma 2 della legge n. 194/2015 e, tra essi, almeno tre agricoltori/allevatori iscritti alla Rete di conservazione e sicurezza regionale di cui all’art. 4 della legge regionale n. 15/2000 (Tutela delle risorse genetiche autoctone di interesse agrario).

L’importo finanziario disponibile per la realizzazione di questi progetti è di 20.100 euro, ed è destinato a finanziare 3 progetti, selezionati da un’apposita commissione, ognuno dei quali riceverà un contributo fino ad un massimo di 6.700 euro e fino al 100% della spesa ammissibile, salvo l’eventuale cofinanziamento apportato dai partecipanti all’iniziativa.

Il termine per la presentazione delle domande di adesione è il 9 agosto 2019.

La Regione Lazio ha pubblicato il calendario venatorio e il Regolamento per la stagione venatoria 2019 – 2020

La Regione Lazio ha pubblicato il Calendario Venatorio e il regolamento per la stagione venatoria 2019/2020.

La stagione venatoria ha inizio il 15 settembre 2019 e termina il 30 gennaio 2020 compresi, fatto salvo quanto previsto dal calendario venatorio.

Per l’intera stagione venatoria, la caccia è consentita tre giorni per ogni settimana, che il titolare della licenza può scegliere fra quelli di lunedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica.

L’esercizio venatorio con l’ausilio del cane da seguita è consentito dal 1 gennaio 2020 al 30 gennaio 2020 compresi, limitatamente alla caccia alla specie cinghiale (Sus scrofa).

L’addestramento e l’allenamento dei cani, senza possibilità di sparo è consentito dal 18 agosto 2019 al 31 agosto 2019 compresi dal sorgere del sole alle ore 11.00 e dal 01 settembre 2019 al 12 settembre 2019 compresi dal sorgere del sole alle ore 19.00, con l’esclusione dei giorni di eventuale apertura anticipata della caccia. L’addestramento non è comunque consentito a distanza inferiore a mt. 500 da zone di tutela faunistica.

Nelle Zone di Protezione Speciale (ZPS), l’addestramento ed allenamento dei cani è consentito dal 1 settembre 2019 al 12 settembre 2019 compresi dal sorgere del sole alle ore 19.00, con l’esclusione dei giorni di apertura anticipata della caccia.

Sanità, Avviso pubblico di mobilità volontaria nazionale tra Aziende ed Enti del Servizio Sanitario, per la copertura a tempo indeterminato di 3 posti di Dirigente Medico, disciplina Psichiatria, ASL di Viterbo

In esecuzione della deliberazione n. 966 del 28/05/2019, è indetto avviso pubblico, per titoli e colloquio, di mobilità volontaria nazionale tra Aziende ed Enti del Servizio Sanitario, per la copertura a tempo indeterminato di n. 3 posti di Dirigente Medico, disciplina Psichiatria.

Possono partecipare alla presente procedura di mobilità coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti: essere dipendente a tempo indeterminato, con avvenuto superamento del periodo di prova, presso Aziende o Enti del Servizio Sanitario Nazionale quale Dirigente Medico nella disciplina sopra specificata; non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso; di essere iscritto all’Albo dell’Ordine dei Medici-Chirurghi.

Termini di presentazione: la domanda e la documentazione ad essa allegata, a pena di esclusione, deve essere indirizzata al Direttore Generale della ASL di Viterbo e spedita, dal 1° al 30° giorno dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Sanità, Avviso pubblico di mobilità volontaria nazionale tra Aziende ed Enti del Servizio Sanitario per 3 posti di Collaboratore Amministrativo Professionale, ASL di Viterbo

In esecuzione della deliberazione n. 897 del 20/05/2019 e n. 1016 del 30/05/2019, è indetto avviso pubblico, per titoli e colloquio, di mobilità volontaria nazionale tra Aziende ed Enti del Servizio Sanitario, per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di n. 3 posti di Collaboratore Amministrativo Professionale.

Possono partecipare alla presente procedura di mobilità coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti: essere dipendente a tempo indeterminato, con avvenuto superamento del periodo di prova, presso Aziende o Enti del Servizio Sanitario Nazionale quale Collaboratore Amministrativo Professionale; non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso; essere in possesso della piena e incondizionata idoneità allo svolgimento delle mansioni proprie della qualifica oggetto dell’avviso.

Termini di presentazione: la domanda e la documentazione ad essa allegata, a pena di esclusione, deve essere inoltrata, al Direttore Generale della ASL di Viterbo dal 1° al 30° giorno di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Sanità, Avviso pubblico di mobilità per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di 2 posti di Dirigente Medico disciplina Malattie Metaboliche e Diabetologia e/o Medicina Interna, ASL Roma 2

In esecuzione della Deliberazione n. 1084 del 14/05/2019 l’Azienda U.S.L. Roma 2 procederà al reclutamento di Dirigente Medico, per titoli e colloquio, di mobilità nazionale tra Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale, per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di n. 2 posti di Dirigente Medico disciplina Malattie Metaboliche e Diabetologia e/o Medicina Interna con documentata appartenenza al servizio di Diabetologia, per ASL Roma 2.

Per la partecipazione alla presente procedura è richiesto il possesso dei seguenti requisiti: di essere dipendente in servizio a tempo pieno ed indeterminato, nel profilo professionale di Dirigente Medico disciplina Malattie Metaboliche e Diabetologia e/o Medicina Interna con documentata appartenenza al servizio di Diabetologia, presso Aziende Ospedaliere, AA.SS.LL. o I.R.C.S. Pubblico del S.S.N.; di aver superato il periodo di prova; di non avere cause ostative al mantenimento del rapporto del pubblico impiego e di essere iscritto all’Albo professionale.

Termine per la presentazione: l’Avviso di mobilità scade il 30° giorno successivo a quello della data di pubblicazione dell’estratto del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV serie Speciale.

Facebook
Twitter
www.giuseppesimeone.it
Stai ricevendo questa mail perchè sei presente nella mailing list di Giuseppe Simeone. Si prega di riconfermare il proprio interesse nel ricevere comunicazioni. Se non desideri ricevere più email, puoi cancellarti qui